Questo sito Web utilizza cookie per distinguerti da altri utenti. Ciò ci consente di fornire un’esperienza utente ottimale e permette inoltre di migliorare il sito.


Your privacy is important to us. AGCO has therefore recently updated its privacy policy to give you a better understanding of the types of personal data we collect from you and how we use it. We recommend you to take a moment to read the updated policy available on http://www.agcocorp.com/privacy.html

Archivio
Non dimentichiamo cos’è l’agricoltura
Servizi

Non dimentichiamo cos’è l’agricoltura

Gestire un’azienda agricola, da agricoltore, richiede un impegno di 24 ore al giorno. È nel tuo sangue. Il tuo posto preferito sono i campi, in mezzo ai tuoi raccolti. Sentire la loro qualità, controllare e migliorare le condizioni del terreno. In qualità di agricoltore non ami stare dietro una scrivania per troppo tempo o essere coinvolto in troppe attività amministrative. Non hai tempo per quello. Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di produrre ottimi raccolti. Sfortunatamente, questo sembra diventare sempre più complicato. Il settore agricolo è sommerso da diversi tipi di legislazione e regolamentazioni, che ti distraggono dal tuo core business e dalla tua passione.

Ovviamente le cose devono cambiare, ma come? Ci sono tante cose che non possiamo controllare, ma concentriamoci su ciò che possiamo controllare … In qualità di fornitore globale di soluzioni di finanziamento per le attrezzature agricole, monitoriamo da vicino il mercato. Allo stesso tempo guardiamo anche ad altri settori. Assumere una prospettiva transfrontaliera ci consente di rimanere al passo con le tendenze globali. La “servitizzazione” è una di queste tendenze. Una parola difficile per una soluzione finanziaria con un enorme potenziale.

Il potenziale della servitizzazione

Sebbene l’idea della servitizzazione fosse già presente negli anni ’90, solo ora sta iniziando a guadagnare un reale interesse. Sta per diventare la prossima grande novità nel campo delle macchine agricole. La servitizzazione porta al passaggio all’uso dei prodotti invece di possederli. La servitizzazione è già ben nota in un’ampia gamma di settori, tra cui quello automobilistico, della movimentazione dei materiali e dell’intrattenimento. Perché è così popolare? Perché soddisfa le mutevoli esigenze. Per il settore agricolo, può aiutare gli agricoltori a spendere tempo e denaro in modo più saggio. Al giorno d’oggi, alcuni agricoltori non vogliono possedere attrezzature costose. Vogliono invece accedere alle apparecchiature quando e dove ne hanno bisogno e desiderano usufruire di servizi di manutenzione che semplificano la loro vita.

Flessibilità e liquidità sono la chiave del successo

L’economia mondiale è caduta in recessione. Molti settori vengono colpiti, compreso il settore agricolo. Basti pensare alle crescenti preoccupazioni ambientali e ai budget necessari per seguire gli sviluppi digitali, o la mancanza di dipendenti qualificati. Per non parlare del mercato delle esportazioni duramente colpito e della pressione finanziaria derivante dalla diminuzione dei prezzi dei prodotti, dai requisiti di conformità e dalla concorrenza di operazioni più grandi con vantaggi in termini di efficienza.

È chiaro che gli agricoltori sono costretti a lavorare in modo diverso per garantirsi un futuro di successo. Flessibilità e liquidità saranno fondamentali per questo. La servitizzazione copre entrambi e può quindi essere un grande aiuto. Le attività servite possono consentire agli agricoltori di concentrarsi sul proprio campo, ottenere trasparenza e flessibilità dei costi e avere accesso ad attrezzature e servizi all’avanguardia. La servitizzazione può ridurre i tempi e le preoccupazioni legate all’acquisto e alla manutenzione delle attrezzature agricole. Suona bene, vero? – ma come puoi approfittarne tu come agricoltore?

Come puoi trarne vantaggio

Ci sono 4 regole fondamentali, ma tutto inizia cambiando la propria mentalità: compra ciò che apprezzi e affitta ciò che si deprezza. Ciò garantirà guadagni in termini di efficienza e consentirà l’accesso continuo alle più recenti tecnologie agricole.

Prima regola:

Pensa oltre le attrezzature e concentrati sui servizi che migliorano la tua attività. Ciò consente di scegliere un’offerta predefinita e personalizzata creando trasparenza e prevedibilità dei costi operativi.

Seconda regola:

Attraverso soluzioni a servizio completo beneficiate dell’utilizzo delle nuove apparecchiature riducendo i rischi di proprietà. Si pensi, ad esempio, al rischio di perdere i guadagni di produttività grazie alle nuove tecnologie all’avanguardia. O soddisfare le più recenti normative sulle emissioni.

Terza regola:

Le nuove tecnologie Smart Farming hanno il potenziale per metterti in prima linea nell’agricoltura. Tuttavia, investire in queste tecnologie è spesso costoso. Nuove soluzioni di finanziamento, come i contratti di locazione a servizio completo, rendono questi investimenti più convenienti e riducono il rischio aziendale.

Quarta regola:

Inizia a beneficiare di piani di pagamento personalizzati che corrispondono ai tuoi flussi di cassa stagionali. Ciò consente di ottenere un flusso di cassa positivo durante tutto l’anno. Immagina di poter iniziare a pagare dopo aver raccolto. Questo mette meno pressione sulla tua liquidità e ti consente di iniziare a pensare a investimenti strategici che miglioreranno il successo a lungo termine della tua azienda.

La nuova realtà sarà diversa dalla realtà pre-crisi, anche per il settore agricolo. Ma guardiamo oltre i limiti e le sfide e pensiamo alle possibilità. La servitizzazione può dare una mano. Questo alla fine ti consentirà di concentrarti sul tuo core business e sulla tua passione – produrre ottimi raccolti – poiché è questo che dovrebbe essere l’agricoltura.

+1

Leggi anche